Come scegliere uno psicologo

 

A un certo punto nella nostra vita, ci si può sentire sopraffatti e si potrebbe aver bisogno di aiuto per affrontare un problema. Sono tante le persone che hanno bisogno di sostegno per affrontare stati d'animo, emozioni e problemi che sembrano al di là del loro controllo - ad esempio per il proprio matrimonio o rapporto sentimentale in crisi, per i forti conflitti in famiglia o perché si è perso il lavoro, la morte di una persona amata, depressione, stress o abuso di sostanze. Queste difficoltà e sollecitazioni della vita quotidiana possono talvolta essere significativamente debilitanti. A volte abbiamo bisogno di aiuto esterno da un professionista addestrato e autorizzato per lavorare con questi problemi. Mediante la psicoterapia, gli psicologi aiutano milioni di persone di tutte le età a vivere la vita in modo più sano e più produttivo.

Che differenza c'è tra psicologo, psichiatra, psicoterapeuta e psicoanalista?

 

Molti si chiedono quali siano le differenze fra i diversi specialisti che si occupano di problemi o disturbi psichici.

  • Cominciamo dallo psichiatra: chi è? È una persona laureata in medicina e specializzata in psichiatria; è iscritta all’Ordine dei medici e si occupa di curare i disturbi psichiatrici, ad esempio la schizofrenia, prevalentemente con la prescrizione di farmaci.

 

  • Lo psicologo invece chi è? È una persona laureata in psicologia con laurea specialistica; è iscritta all’Ordine degli psicologi; non può prescrivere farmaci o esami medici, ma sostiene e aiuta il paziente o il cliente ad inserirsi nel tessuto sociale o nell'organizzazione, mediante una valutazione della gravità del suo disagio psichico e/o delle sue competenze comportamentali. 

 

  • Ma allora lo psicoterapeuta chi è? Una persona laureata in psicologia o in medicina e specializzata in psicoterapia, cioè in una scuola di specialità della durata di almeno quattro anni, improntata a un proprio indirizzo scientifico. Se psicologo, è iscritto all’Ordine degli psicologi nello speciale elenco degli psicoterapeuti, se medico è iscritto all’Ordine dei medici. Lo psicoterapeuta si occupa di curare il disagio psichico e i più diversi disturbi del comportamento, quali ansia, ossessività, depressione, paranoia, bulimia ecc.. 

 

  • E infine, lo psicoanalista chi è? È uno psicoterapeuta che segue un indirizzo scientifico definito psicodinamico. Quest'ultimo prende in considerazione sia l’inconscio sia il comportamento cosciente attraverso particolari tecniche come per esempio l’analisi dei sogni.

Che cosa è la psicoterapia?


Significa "cura dell'anima"ovvero una pratica terapeutica di disturbi psicopatologici che vanno dal modesto disadattamento o disagio personale fino a sintomi nevrotici oppure psicotici tali da nuocere al benessere di una persona fino ad ostacolarne la vita. Gli psicologi che si specializzano nella psicoterapia e in altre forme di trattamento psicologico sono professionisti altamente qualificati con competenze nei diversi settori del comportamento umano, della valutazione della salute mentale, della diagnosi e del trattamento e del cambiamento del comportamento. Gli psicologi lavorano con i pazienti per cambiare i loro sentimenti e le loro attitudini e aiutarli a sviluppare schemi di comportamento più sani e più efficaci.

Gli psicologi applicano procedure scientificamente convalidate per aiutare le persone a cambiare pensieri, emozioni e comportamenti. La psicoterapia è uno sforzo di collaborazione tra un individuo e uno psicologo. Fornisce un ambiente di supporto per parlare apertamente e confidenzialmente di preoccupazioni e di sentimenti. Gli psicologi ritengono che la riservatezza sia estremamente importante e risponda alle tue domande riguardo a quelle circostanze rare quando le informazioni riservate devono essere condivise.


Cosa prendere in considerazione quando si sceglie uno psicologo

 

Psicologi e clienti lavorano insieme. La corrispondenza giusta è importante. Un fattore importante per decidere se rivolgersi o meno ad un determinato psicologo, è quanto ci si sente a proprio agio con lui/lei. Un buon rapporto interpersonale con il tuo psicologo è fondamentale. 

Qualifiche da ricercare nella professionalità di uno psicoterapeuta
Dopo la laurea all'università e l'esame di stato, gli psicologi che vogliono praticare la psicoterapia trascorrono una media di almeno altri quattro anni in formazione. Come parte del loro perfezionamento professionale, devono completare un tirocinio clinico supervisionato in un ospedale o in una struttura sanitaria organizzata, e almeno un anno di autoanalisi supervisionata da un terapeuta qualificato con grande esperienza, prima di poter essere abilitati dalla commissione d'esame della scuola di specializzazione in psicoterapia e praticare in modo indipendente.


La psicoterapia funziona?


Molte ricerche internazionali hanno dimostrato che alcune forme di psicoterapia possono ridurre efficacemente la depressione, l'ansia e i sintomi correlati, come il dolore, l'affaticamento e lo stress. Ci sono prove convincenti che la maggior parte delle persone che hanno seguito almeno alcune sedute con uno psicologo si sentono molto meglio di coloro che hanno difficoltà emotive non trattate. La maggioranza degli studi dell'efficacia della psicoterapia hanno mostrato che il 50% dei pazienti è migliorato notevolmente dopo otto sedute, mentre il 75% degli individui in terapia è migliorato dopo sei mesi di trattamento senza interruzioni.


Come faccio a sapere se la terapia sta funzionando per me?
Quando inizi la terapia, dovresti stabilire obiettivi chiari con il tuo psicologo. Potresti cercare di superare i sentimenti di disperazione associati alla depressione o controllare una paura che distrugge la tua vita quotidiana. Ricorda che alcuni obiettivi richiedono più tempo da raggiungere rispetto ad altri. Tu e il tuo psicologo dovreste decidere a quale punto potreste aspettarvi di iniziare a vedere dei progressi.

È un buon segno se cominci a percepire un senso di sollievo e di speranza. Le persone spesso sentono una grande varietà di emozioni durante la terapia. Alcuni temono la terapia perché potrebbe creare difficoltà nell'approfondimento di esperienze dolorose e preoccupanti. Quando cominci a sentire sollievo o speranza, può essere un segno positivo che indica che stai iniziando ad esplorare i tuoi pensieri e il tuo comportamento in modo costruttivo.