La gestione dello stress

Nel 1936, il fisiologo austriaco Hans Selye definì lo stress come la "reazione aspecifica dell'organismo ad ogni richiesta effettuata su di esso". Da allora il concetto di stress si è evoluto andando ad esplorare maggiormente la relazione tra l'uomo e l'ambiente: Richard Lazarus, ad esempio, usa il termine "stress" per descrivere la particolare interazione che intercorre tra l'organismo e l'ambiente nel momento in cui le richieste ambientali vengono percepite dall'uomo come eccessive, mettendo così a rischio il suo benessere individuale (fonte Wikipedia).

Lo stress può essere una reazione a una situazione di breve durata, come ad esempio essere bloccati nel traffico, oppure può durare a lungo se si tratta di problemi di relazione, in seguito alla morte di un coniuge o altre situazioni gravi. Lo stress diventa pericoloso quando interferisce con la capacità di vivere una vita normale per un periodo prolungato. Puoi sentirti stanco, incapace di concentrarti o facilmente irritabile. Lo stress può anche danneggiare la salute fisica.

Cosa fare per affrontare lo stress: alcuni suggerimenti
Lo stress può essere breve, situazionale e una forza positiva motivante, ma se sperimentato per un lungo periodo di tempo può diventare stress cronico, che ha un impatto negativo sulla salute e sul benessere. Alcuni stress possono essere positivi, ma troppo stress è travolgente. La sintonizzazione di segnali emotivi o comportamentali è importante per individuare i problemi potenziali. Diversi tipi di stress hanno le proprie caratteristiche, sintomi, durata e approcci di trattamento.

Capire come ti stai stressando. Ognuno sperimenta lo stress diversamente. Come fai a sapere quando sei stressato? Quali sono i tuoi pensieri o come cambiano i tuoi comportamenti rispetto a quando non ti senti stressato?


Identificare le tue fonti di stress. Quali eventi o situazioni provocano sensazioni stressanti? Sono in relazione ai tuoi figli, la famiglia, la salute, le decisioni finanziarie, il lavoro, le relazioni o qualcos'altro?


Imparare i propri segnali di stress. La gente sperimenta lo stress in modi diversi. Potrebbe essere difficile concentrarsi o prendere decisioni, sentirsi arrabbiato, irritato o fuori controllo, o avere mal di testa, tensione muscolare o mancanza di energia. Valuta i tuoi segnali di stress.


Riconoscere come affrontare lo stress. Determina se stai utilizzando comportamenti malsani (come il fumo, l'alcol o cibo insano) come reazione allo stress. È un comportamento di routine o è specifico per determinati eventi o situazioni? Fai scelte malsane come conseguenza della sensazione di fretta e di sopraffazione?


Trovare modi sani per gestire lo stress. Prendiamo in considerazione attività sane che riducono lo stress, come la meditazione, l'esercizio o la conversazione con amici o familiari. Tieni presente che comportamenti malsani si sviluppano nel tempo e possono essere difficili da cambiare. Focalizzati sul cambiamento di un solo comportamento alla volta.


Prendersi cura di sè stessi. Mangiare bene, dormire a sufficienza, bere molta acqua e impegnarsi in attività fisiche regolari. Assicurati di avere una mente e un corpo sani praticando attività come lo yoga, passeggiate in luoghi gradevoli, andare in palestra o dedicarti a sport che migliorano sia la salute fisica che mentale. Fare vacanze regolari o altre pause dal lavoro. Prenditi tempo per te stesso/a - anche se è solo per cose semplici come leggere un buon libro o ascoltare la tua musica preferita.