La musica influenza psicologicamente la motivazione e le prestazioni sportive?


Non hai voglia di fare esercizio fisico o allenarti? Nonostante le migliori intenzioni, non è sempre facile essere motivati a praticare esercizio fisico. Forse hai avuto una brutta giornata, il tempo non è bello o ti senti affaticato da una lunga giornata di lavoro. Qualunque sia il motivo, a volte abbiamo solo bisogno di un po' di aiuto per ricordarci perché ci stiamo esercitando e che ne varrà la pena quando ci accorgeremo degli effetti più avanti nel tempo.

Qualcosa che può davvero aiutare per motivarsi a praticare esercizio fisico o allenarsi è la musica.

Ma come funziona? È un meccanismo psicosomatico. Secondo la scienza, ci sono ragioni specifiche per cui la musica può aiutare a motivarci all'allenamento o almeno a darci la spinta di cui abbiamo bisogno. L’esperienza piacevole dell’ascolto di una canzone aumenta i livelli di serotonina - noto come ormone del benessere - che può farti avere un umore migliore per il tuo allenamento.

Un recente studio su “Nature Neuroscience” ha scoperto che l'interazione tra la musica e il movimento, come l'esercizio fisico, aumenta la produzione di oppioidi endogeni nel cervello molto più di quanto non faccia l'ascolto da solo. Questi oppioidi endogeni sono antidolorifici naturali che agiscono come la morfina. Quindi, se ad esempio senti qualche dolorino mentre corri o ti eserciti durante l'allenamento, potrebbe essere una buona idea alzare il volume della musica che stai ascoltando.

La musica può farti lavorare di più

Ci sono innumerevoli studi che dimostrano un legame tra il tempo della musica e la prestazione fisica. Ad esempio, uno studio del 2010 del "Research Institute for Sport and Exercise Sciences" ha evidenziato che i ciclisti tendevano a lavorare di più ascoltando musica dal ritmo più veloce. I ricercatori hanno scoperto che l'accelerazione del programma musicale aumenta la distanza percorsa, la potenza e la cadenza delle pedalate.

Uno studio simile ha esaminato l'effetto della musica sulla selezione della velocità del tapis roulant. È stato scoperto che durante l'ascolto di musica frenetica, i partecipanti avevano aumentato il ritmo e la distanza percorsa senza diventare più stanchi. Questo effetto è stato riconosciuto così vero che in qualche paese è stato addirittura vietato l’ascolto della musica durante alcune competizioni sportive perché rappresentava un vantaggio rispetto a chi non la ascoltava (e non avrebbe senso né si può obbligare la gente ad ascoltare la musica).

La musica può farti durare più a lungo

Non solo una musica motivante può darti la spinta di cui hai bisogno per esercitarti con maggior potenza, ma una ricerca dell'"International Journal of Physiology, Pathophysiology and Pharmacology" ha scoperto che la musica migliora la durata delle prestazioni fisiche durante l'esercizio. In uno studio su un gruppo formato da 25 maschi e 25 femmine di età compresa tra 19 e 25 anni, i ricercatori hanno scoperto che la musica aveva aumentato significativamente la durata dell'esercizio sia nei maschi sia nelle femmine.

La musica può aiutare a mantenere ritmo e regolarità

Buone notizie per coloro che hanno difficoltà a mantenere lo slancio durante l'allenamento: una ricerca recentemente pubblicata da "Sports Medicine Open" ha dimostrato che l'ascolto della musica durante l'esercizio fisico può aiutare a mantenere ritmo e regolarità dell’allenamento.

La ricerca ha evidenziato che un gruppo di soggetti che avevano utilizzato playlist musicali sincronizzate tra tempo e ritmo avevano aumentato la loro attività fisica rispetto ad altri gruppi con gli stessi esercizi che non utilizzavano la musica, con una media di 261 minuti in più ogni settimana rispetto agli altri soggetti nello studio. Quindi, la sincronizzazione del ritmo dell’attività fisica e sportiva con il ritmo della musica aiuta significativamente a regolare, mantenere e rafforzare il ritmo dell’esercizio fisico stesso.


0 visualizzazioni0 commenti